Era il piatto ricco di questa legislatura e puntuale è arrivata la nomina, annunciata pubblicamente attraverso la sua pagina Facebook. Il neosindaco succede a Letizia Moratti in questo valzer delle poltrone assolutamente prevedibile dopo le dimissioni annunciate dall'ex sindaco pidiellino lo scorso 14 giugno.

"Ricevo la nomina a commissario straordinario per Expo 2015: farò del mio meglio per Milano e per “nutrire il pianeta” è lo stringato comunicato consegnato al social network.

Pisapia Milano Expo 2015

Nessuno ha ancora capito come il pianeta beneficierà di questa Expo così controversa, chi ne beneficierà di sicuro è invece Pisapia, se è vero come è vero che il giro d'affari stimato per Expo 2015 si aggira sui 12 miliardi di Euro.

"Sono convinto che ci dovrà essere un gioco di squadra complessivo, tutti i milanesi e gli italiani ci credono, deve essere il volano dello sviluppo economico, sociale e culturale di Milano" queste le parole del sindaco all'indomani del voto relativamente alla possibilità che la Moratti mollasse la sua poltrona.

Nonostante le solite buone parole del sindaco, che ci ha abituato ad acrobazie retoriche davvero audaci, l'avvicendamento alla fine c'è stato, come da copione.

Probabilmente dopo la pantomima Morattiana (che ha cambiato tre commissari in quattro anni, e non ha ancora mosso una pietra) l'avvicendamento porterà giovamento alla causa dell'Expo, ora non ci resta che aspettare di vedere come ne trarrà beneficio il pianeta…

12 miliardi di Euro cambiano casacca: Giuliano Pisapia nominato commissario straordinario per Expo 2015

Ti segnaliamo anche i seguenti articoli:

  1. Mamma-mia-Pisapia bisticcia con i ragazzi della movida milanese
  2. Pisapia, il vento nuovo per Milano e la doppia poltrona di Tabacci
  3. Giù le pensiline in Piazza Piemonte, ma mancano le statue (un indizio? cercare nella Bat Caverna)
Tag:         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *