Milano via solari, ciclista dodicenne muore travolto dal tram

L'auto che diventa un'arma, la leggerezza colpa, la strada teatro di una tragedia. Succede spesso nelle nostre vie: per via di un autista che ha alzato troppo il gomito o che ha il piede troppo pesante, ma anche per colpa della distrazione di chi aggiusta la stazione radio o risponde a un sms proprio mentre un pedone attraversa sulle strisce pedonali antistanti.

La leggerezza appunto, al cui riparo si siede in auto chi a breve interromperà una vita, chi non si preoccupa troppo delle regole, o delle conseguenze delle sue azioni.

Milano via solari, ciclista dodicenne muore travolto dal tram

Il punto in cui era parcheggiata la Toyota Yaris, la cui portiera ha tranciato la vita del piccolo Giacomo Scalmani, era un divieto di sosta, uno di quelli seri, che ostacolano il passaggio delle auto, perchè la macchina in quel punto di Via Solari era parcheggiata praticamente in mezzo alla strada. Ma la fatalità ha voluto che a questa leggerezza, a questa noncuranza delle regole, si aggiungesse altra noncuranza e altra leggerezza, quella di chi, al riparo di un abitacolo, apre improvvisamente la portiera senza curarsi di ciò che potrà succedere a chi sta là fuori.

Chiunque percorra per abitudine le strade di Milano lo sa, la città è una giungla, e le biciclette sono l'anello debole di una catena che vede auto troppo grosse e troppo strafottenti a fare la parte del leone e pedoni super protetti che non vogliono (spesso a ragione) ciclisti tra i piedi. In mezzo sta chi pedala, chi deve stare in mezzo alle macchine perchè marciapiedi e strisce pedonali non sono fatti per lui, ma anche chi aspetta da anni piste ciclabili che non arrivano e, quando arrivano, sono insufficienti o addirittura ridicole.

E così bisogna farsi largo e cercare di sopravvivere, ma purtroppo non sempre ci si riesce, purtroppo c'è chi non si preoccupa delle regole e pensa che dalla sua fortezza di lamiera tutto gli sia concesso, anche spalancare una portiera in mezzo a una strada che un ragazzino dodicenne sta percorrendo con la sua bicicletta, e che presto sarà troppo stretta per lui.

Apre la portiera all’improvviso, ciclista dodicenne muore travolto dal tram

Non ci sono articoli correlati.

Tag:                         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *