Studiare all'estero è un'occasione che sempre più giovani, soprattutto a Milano e provincia, non si lasciano scappare. Sono infatti sempre più numerosi gli studenti del quarto liceo che scelgono di scelgono di frequentare un anno scolastico all'esteroa: 1.600, quasi il 140% in più rispetto a un decennio fa. E tra questi 282 partono dalla Lombardia.Stuidiare all'estero

I viaggi sono coordinati da Intercultura, la prima storica organizzazione italiana di scambi internazionali di studenti, nata nel 1955 e ora attiva sotto la responsabilità del ministero degli Affari esteri.

Dalla Lombardia solo quest'anno partiranno 282 adolescenti: da Milano (75), Bergamo (44) e Como (31). Meno numerosi quelli da Lodi (6), Pavia (6), Cremona (4) e Sondrio (4). L'obiettivo è in primis quello di apprendere una nuova lingua ma al tempo stesso quello di confrontarsi con una realtà nuova che stimoli lo spirito di adattamento. E se Londra ormai è quasi normalità non è un caso che emergano mete alternative, dove la lingua parlata non è l'inglese. Dei 1.600 ragazzi italiani in partenza a giorni, l'11% ha optato per l'Asia (Cina, India, Malesia, Thailandia, Giappone, Hong Kong) e il 22% per l'America Latina contro il 21% che studierà negli Stati Uniti.

Certamente i numeri mostrano ancora una realtà limitata ma senza dubbio aprono uno spiraglio per riconsiderare gli adolescenti in una nuova chiave che non sia quella dei bamboccioni.

Ultimo anno di liceo all’estero: le scelte degli studenti milanesi

Ti segnaliamo anche i seguenti articoli:

  1. Liceo Agnesi: sospesi 160 studenti per assemblea non autorizzata
  2. Social Network: rischio dipendenza per due milanesi su 100
  3. Tassisti milanesi: dopo gli scioperi ancora questioni irrisolte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *