Nel 2012 anche la movida milanese si fa sempre più Social: in rete i locali pubblicano le offerte sui cocktail e su Facebook o Twitter si possono prenotare i tavoli. Il tutto permette di risparmiare un bel po'.Movida Milano

Sui Social Network infatti i locali più noti della movida milanese si fanno pubblicità a suon di offerte con serate low cost: si va dal mojito 3×2 in corso Sempione al cuba libre a 4 euro il giovedì a sant’Agostino, dalla birra a 3 euro a Lambrate al chupito in piazzale Susa, il lunedì sera, a soli 80 centesimi.Altro che movida costosa, anche i locali di Milano si adeguanoa alla crisi!

Insomma tecnologia e risparmio sembrano essere gli ingredienti principali della nuova ricetta della movida milanese. Basti pensare che sul sito del Palo Alto Café di Porta Romana è possibile leggere il menù, prenotare un tavolo e perfino un drink a prezzi scontati. Ci sono anche eccezioni: ad esempio sul sito dell’Hollywood di corso Sempione, uno dei locali evergreen della movida, è perfino difficile trovare il contatto telefonico. Addirittura il Plastic di via Gargano, che pittore Keith Haring ha definito il locale più bello del mondo, non ha il sito internet.

Ma la tendenza sembra essersi affermata e non è detto che presto anche questi locali si adegueranno. Ci sono già anche siti che raccolgono tutte le offerte divise per serate per facilitare la ricerca degli utenti.

Uscire la sera a Milano senza spendere una fortuna: la mappa delle occasioni si trova in rete

Ti segnaliamo anche i seguenti articoli:

  1. Trovare lavoro a Milano: la mappa delle zone più calde
  2. Locali della movida milanese sotto controllo dell’Agenzia delle Entrate: operazione Cortina bis
  3. Porta Venezia: i locali migliori per il week end

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *