A Milano le multe non si pagano: si fa ricorso (online).

C’era una volta il vigile urbano che ti metteva la multa per divieto di sosta, mentre, negli altri casi, potevi provare a “spiegarti” (facendo una supercazzola, sbattendo le ciglia, oppure mostrando direttamente la scollatura). Poi sono arrivati, nell’ordine: gli ausiliari della sosta, i dipendenti ATM (che adesso ti mettono la multa anche loro), le telecamere e, infine, l’odiato Ecopass. E’ chiaro che l’obbiettivo è rimpinguare le casse del comune (giacchè nel traffico e nella circolazione non si sono segnalate particolari …
Continua a leggere